ADSL Wireless  

   ADSL Wireless  

La banda larga del futuro è già in Piemonte



Home         Copertura       Tariffe privati         Tariffe aziende         Tecnologia         HDSL vs ADSL         Forum         Contatti



Reti mobili Lte: bel progetto ma troppi intoppi

In Italia i grandi gestori telefonici stanno lavorando per coprire i nostri centri urbani con la nuova tecnologia Long Term Evolution: una sorta di adsl ad alta velocità teorica e che viaggia sulle frequenze dei cellulari. Lo scopo di questa nuova tecnologia è ampliare la larghezza di banda delle connessioni mobili; il primo problema, però, è che la velocità è direttamente collegata al numero degli utenti agganciati alla stessa cella. Ciò significa che i primi andranno velocissimi ma rallenteranno man mano che aumentano gli utenti, fino all'inevitabile ingorgo. Ed è risaputo che ad ogni cella vi sono sempre svariati utenti collegati contemporaneamente.
Ogni operatore ha l'obbligo di coprire in tempi celeri un certo numero di comuni, dopo l'acquisto della licenza LTE, per dedicarsi solo in seguito alle zone decentrate: si tratta quindi di un progetto di lunga durata, soprattutto perchè la realizzazione dello stesso dipende dalla velocità di movimento dei gestori. Dipende, inoltre, dalla propensione all'acquisto di nuovi terminali (necessari per la nuova tecnologia) e quindi dalla risposta del mercato.
Altro problema è che questa rete va ad affiancarsi a quella UMTS e necessita di nuove antenne, questione di non poco conto per i centri già molto affollati, risultato: tempi lunghi e innalzamento dei costi (il costo medio stimato per ripetitore è fra i 100 e i 200 mila euro, l'installazione prevede un lasso di tempo che va dai 12 ai 24 mesi).
Un altro problema da risolvere e di complicata risoluzione è l'interferenza con le frequenze televisive, infatti si rischia l'accecamento della Tv con il segnale LTE. I tecnici sono al tavolo per studiare effetti e soluzioni.
Ultimo, ma solo nella lista perché di notevole rilevanza, è il rispetto della normativa sulle emissioni elettromagnetiche: gli operatori vorrebbero cambiare a loro favore i vincoli italiani, ma se questo avverrà allora il 50% - 70% dei siti Gsm e Umts esistenti non saranno utilizzabili e si avrebbe quindi un incremento dei ripetitori di ogni operatore mobile, e di conseguenza un aggravio dell'impatto ambientale.

Il progetto della rete super veloce LTE per tutti si allontana, ma nel frattempo non rinunciare ad internet veloce e performante: consulta il nostro sito, troverai la soluzione adatta a te a prezzi competitivi, anche se non sei raggiunto dalla banda larga di altri operatori potrai viaggiare con noi ad altissime velocità tramite Hiperlan!.



Attiva la tua adsl senza fili a partire da 24€ al mese